01

Ingranaggi cilindrici

I nostri ingranaggi cilindrici sono realizzati con dentature standard (UNI6587/DIN3972) compatibili con i normali ingranaggi standard in commercio. Sono adatti all’utilizzo sia in coppia con un altro ingranaggio Stagnoli, sia con un ingranaggio in acciaio, e possono essere usati senza lubrificante. Vengono normalmente forniti con foro grezzo, ma per quantità minime, forniamo il pezzo finito a disegno tramite lavorazione di tornitura CNC (fori, chiavette, grani etc).

Ingranaggi cilindrici in PA6 caricato fibra vetro

MATERIALE:
Nylon 6 + 30% FIBRA VETRO
COLORE:
GRIGIO (BLU NELLA VERSIONE PER ALIMENTI)
MODULO:
0,5 1 1,5 2 2,5 3 4
ANGOLO DI PRESSIONE:
20°

Gli ingranaggi cilindrici in Nylon caricati fibra vetro vengono utilizzati in applicazioni che richiedono bassi regimi di rotazione ed elevate coppie trasmissibili. Si dividono in serie normale e leggera, che differiscono tra loro per la larghezza della fascia dente. Inoltre è disponibile una intera gamma adatta al contatto con alimenti di colore blu, il cui speciale materiale è conforme alle normative UE e FDA.

Ingranaggi cilindrici in POM

MATERIALE:
RESINA ACETALICA
COLORE:
BIANCO
MODULO:
0,5 0,7 1 1,25 1,5 2 3
ANGOLO DI PRESSIONE:
20°

Gli ingranaggi cilindrici in POM vengono utilizzati in applicazioni che richiedono elevati regimi di rotazione e basse coppie trasmissibili; hanno, inoltre, una buona stabilità dimensionale dovuta principalmente ad una bassa igroscopicità (basso assorbimento d’acqua) del tecnopolimero, buone proprietà di scorrimento e resistenza all’usura; sono fisiologicamente inerti ( idonei al contatto con alimenti) ed hanno buona resistenza ad una vasta gamma di sostanze chimiche.

Ingranaggi cilindrici in PK

MATERIALE:
POLICHETONE
COLORE:
NATURALE
MODULO:
0,5 0,7 1 1,25 1,5 2 3
ANGOLO DI PRESSIONE:
20°

Gli ingranaggi in Polichetone, rispetto alla serie in POM, possono essere utilizzati a temperature di esercizio più elevate, garantiscono una maggiore resistenza chimica e all’impatto e grazie ad un’ottima finitura superficiale riducono il cigolio che si verifica quando la resina acetalica ruota a contatto con un altro tipo di tecnopolimero. Tutto ciò è da attribuire alla natura chimica del Polichetone, il quale presenta una elevata resistenza chimica e all’idrolisi, ha un basso assorbimento d’acqua che si traduce in un’ottima stabilità dimensionale, presenta un elevato effetto barriera ed un’elevata tenacità e resistenza all’impatto.

SCARICA
IL CATALOGO


Ho letto l'informativa relativa al Trattamento dei Dati Personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679 artt. 13 e 14 *

Soddisfiamo le richieste dei nostri clienti fornendo un prodotto "finito".